TRIBUNALE DI MODENA, FASE 2: LINEE GUIDA.

Sono state rese pubbliche ieri le linee guida assunte dal Tribunale di Modena per la trattazione delle udienze nel periodo successivo all’11 maggio p.v.

Nel settore penale, dal 12 al 31 maggio 2020 continueranno ad essere trattate solo le udienze considerate “urgenti” e poche altre espressamente indicate nelle linee guida.

Permane, pertanto, ahimè, un sostanziale stallo nella ripresa della giustizia penale, anche perchè le linee guida tacciono completamente in ordine alle modalità di ripresa delle attività di cancelleria e di accesso ai fascicoli o deposito atti (se non per le ipotesi sempre urgenti già contemplate in precedenza).

Auspico che quanto prima a noi avvocati arrivino indicazioni in merito.

Non sono ancora certe le linee relative ai mesi di giugno e luglio, che, al momento, prevedono:

per quanto riguarda le udienze del Tribunale: la celebrazione scaglionata delle udienze di smistamento e la celebrazione delle sole udienze di discussione o dibattimentali senza testimoni o con un numero massimo di 4 testimoni se urgenti; contrariamente al solito, le udienze verranno celebrate a porte chiuse.

  • per quanto riguarda le udienze del Gip/Gup: nessuna linea guida è data, per cui al momento pare che si celebreranno regolarmente (ciò probabilmente è dovuto al fatto che, trattandosi in questo caso di udienze in Camera di Consiglio e numericamente più contenute, ne è più facile la trattazione senza che si creino assembramenti).

Discorso a parte è riservato per le udienze del Giudice di Pace o per quelle del Tribunale che si celebrano nella sede del Giudice di Pace (procedimenti che derivano da opposizione a decreto penale di condanna): sono tutte sospese sino al 30 giugno 2020 (!).