PATENTE SOSPESA A SEGUITO DI UN SINISTRO STRADALE: COSA FARE?

Stanno aumentando i casi di sospensione della patente a seguito di sinistro stradale…ultimamente più persone si sono rivolte al mio Studio perchè coinvolti in sinistri che, SEPPUR lievi, fortunatamente, per la dinamica, hanno portato all’emissione di decreti prefettizi di sospensione della patente per svariati mesi!

I destinatari di tali decreti, in tutti i casi, ne hanno ricevuto notifica parecchi mesi dopo il sinistro e si sono, quindi, ritrovati a dover consegnare la patente, entro 5 giorni, all’Organo accertatore, con la prospettiva di doverne fare a meno per l’intero periodo di sospensione.

Nei casi opportuni, in particolare per -appunto- la lievità del sinistro, sia per la dinamica che per i danni riportati, abbiamo valutato, assieme al cliente. di proporre opposizione al Giudice di Pace, argomentando in particolare -sulla base di consolidata Giurisprudenza- l’assoluta innvalidità (o illogicità) di un provvedimento di sospensione della patente previsto dal Codice della Strada a tutela della pubblica incolumità, qualora emesso ad eccessiva distanza temporale dal fatto.

Se effettivamente, infatti, il Prefetto avesse ritenuto, sulla base degli accertamenti in suo possesso, che la persona incorsa nel sinistro fosse un potenziale pericolo “alla guida”, avrebbe dovuto inibirlo tempestivamente dal circolare, proprio per cautelare efficacemente tutti gli utenti della strada.

Inoltre, l’opposizione formulata si basava sulla mancanza di elementi fondati di palese responsabilità delle persone coinvolte, al momento dell’emissione del decreto prefettizio (elemento, anche questo, richiesto dal Codice della Strada per poter gugere ad una pronuncia di sospensione della patente) ed, in particolare, sottolineava l’3ccessiva ultroneità di un periodo di sospensione di parecchi mesi.

Se, infatti, la sospensione può essere giusto rimedio e deterrente rispetto a condotte di guida effettivamente pericolose, ritengo, però, che il periodo di sospensione debba essere adeguato e parametrato al caso concreto.

Al momento, fortunatamente, le opposizioni depositate sono state accolte, con restituzione della patente.

Consiglio vivamente a chi dovesse vedersi notificare un decreto prefettizio con effetti sospensivi, di valutare assieme ad un legale di sua fiducia se sia opportuno proporre opposizione avverso lo stesso.